Friends

"Global Etiquette e successo aziendale". Per la Rubrica di Business Etiquette di Alberto Presutti su "Connecting-Managers"


Rubrica di Business Etiquette

Global Etiquette e successo aziendale
a cura del Maestro Alberto Presutti


Oramai lo sanno anche i bambini che portare il “Made in Italy” nel mondo non è più semplice come un tempo, per via di concorrenze sleali fatte di copie dei prodotti originali e tante nostre imprese soffrono questo problema che può essere, in parte, ridotto tramite una presenza “personale” sui mercati esteri, soprattutto quelli emergenti.  


Ed ecco che così ci accorgiamo che non possiamo prescindere dalla conoscenza precisa e attenta delle regole di comportamento proprie dei Paesi che sono oggetto del nostro interesse commerciale, a partire dalla gestione degli incontri di affari, dalle modalità dettagliate dei rituali delle presentazioni, dalla conoscenza di ogni particolare relativo alla convivialità e alla vita di relazione e alle regole da seguire per non essere definiti dei parvenù.

Infatti può bastare un banalissimo errore di protocollo, un dettaglio che sfugge, un atteggiamento non corretto e tutti gli sforzi già effettuati di instaurare un rapporto commerciale ottimale, si possono vanificare.

E’ assolutamente imprescindibile, oggigiorno, per i manager di aziende che si muovono su mercati esteri, specie i più lontani, essere edotti su tutti gli aspetti della cosiddetta “Global Etiquette”, a cui attenersi nei viaggi di affari, in modo da divenire dei manager di successo consapevoli di saper mantenere e gestire, al meglio, le relazioni commerciali e interpersonali con gli interlocutori stranieri.

Alcuni curiosi esempi di “Global Etiquette:

In Argentina il ritardo è considerato chic. Se invitati a cena, dunque, è consigliato di presentarsi rigorosamente in ritardo, per non dare l’impressione di essere invadenti.

Nei Paesi orientali un ruolo fondamentale lo riveste scambio dei biglietti da visita. In Cina vengono dati presentandoli con due mani.

In Giappone è consigliato studiarli qualche secondo prima di riporli perché hanno lo stesso valore di un documento di identità.

In Cina se un affare è in alto mare bene è cercare qualsiasi compromesso per superare l’impasse.

In Russia, invece, scendere a compromesso è deleterio in quanto sintomo di debolezza.
 
 
 
 
 

0 commenti:

Posta un commento

Google+ Badge

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More