Friends

"Fumatori, dite addio alla sigaretta durante i pasti". Per la Rubrica di ALBERTO PRESUTTI in "SAPORI IN CORRIERE"





IL NUOVO Corriere di Firenze

inserto Speciale "SAPORI"


"Fumatori, dite addio alla sigaretta durante i pasti"

(4 Febbraio 2012)

Sin da quando si è bambini, bisognerebbe imparare a stare a tavola con compostezza e Bon Ton, perché non c’è niente di peggio di condividere il desco con chi non mangia educatamente.



A tavola, innanzitutto, si siede in posizione eretta, non ingobbita, le gambe raccolte e mai distese, i polsi appoggiati ai lati del piatto, il tovagliolo dispiegato sulle ginocchia solo dal momento in cui è portata in tavola la prima pietanza.


Le posate si impugnano con garbo, mai a mo’ di armi bianche, mai brandendole in aria, in specie il coltello. Si incomincia ad usare la prima posata esterna che troviamo e a seguire le altre.


Il cucchiaio va portato alla bocca di punta, non di lato. Il coltello non si userà mai per tagliare uova, legumi, insalata, dolci, torte gelato, banane.


I bicchieri non si colmano mai, si riempiono per tre quarti, al massimo. Il vino si sorseggia e se astemi si dirà: “No grazie” al momento che ci verrà offerto, comunque è consentito brindare con l’acqua, e bando alle scaramanzie!


L’acqua, anche se assetati, non si tracanna. Ricordarsi sempre di pulirsi la bocca prima e dopo aver bevuto.


Il pane lo si spezza sempre sull’apposito piattino.


I dolci molli come panne o creme si mangeranno col cucchiaino che si troverà dinanzi al piatto. Le crostate e tutti i dolci duri o semiduri, si tagliano con la forchettina.


Gli stuzzicadenti non si usano in tavola, ma si reperiscono in bagno per poi, dopo l’uso, lavarsi le mani.


E’ molto maleducato alzarsi da tavola per andare a fumare, tra una portata e l’altra.


Può capitare di macchiarsi l’abito, in tal caso mai perdere la calma nè chiedere alla padrona di casa rimedi come talco o spray. Ci si pulirà alla meglio, con self-control.


Il vero gentleman eviterà di intrattenersi con una sola delle ospiti che gli siede accanto ma dialogherà con entrambe le signore che a tavola lo affiancheranno.


Nessun commensale si approprierà della conversazione, restando banditi tutti gli argomenti scabrosi e non consoni alla tavola, come, per esempio, le diete. A tavola non si parla di lavoro né si raccontano barzellette.







0 commenti:

Posta un commento

Google+ Badge

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More